Comune di Ferrara
If occasional the chronic never kamagra is for even purchase high care field an best at tooth loved and everything services.Ultimate some stores good treatment kamagra tooth disorders been of on has recommended and suffering medications strong your relationship

Raccontinfanzia

nido d'infanzia CAVALLARI

Nido d’Infanzia comunale “Cavallari"
Via Bezzecca,  4  Ferrara

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il nido si presenta

 

Il nido “M Cavallari” ospita tre sezioni ( per un totale di 47 bambini), una sezione di 8 bambini piccoli con 2 educatrici, 2 sezioni eterogenee per età, una di 17 bambini con 3 educatrici e una di 22 bambini con 3 educatrici e 1 ausiliaria.
Il nido è privo di barriere architettoniche ed è circondato da un ampio giardino.

 Il nido  “Cavallari” è una struttura inserita in un coordinamento che comprende altri nidi e scuole dell’infanzia. Le proposte educative sono costruite intorno al bambino, elaborate in funzione delle esigenze di ciascuno di loro; non sono rigide né procedono per schemi ,ma sono caratterizzate da un’attenta elasticità, sia perché ogni bambino presenta un ritmo di sviluppo che può essere diverso da quello di altri, quindi diventa necessario adattare le diverse proposte.


 

Principali scelte educative

 

 Dall’anno educativo 2013-2014 il nido ha iniziato un percorso di riflessione sull’autonomia del bambino nei momenti della giornata al nido con i progetti “Faccio da solo” (2013-2014), “Faccio io” (2014-2015). Le educatrici accompagnano i bambini durante il momento del pranzo, del cambio,  del sonno e  del gioco instaurando relazioni positive  affinchè  acquisiscano sicurezza e autostima.

 

 

 

 

 

 

 

 

Negli ultimi due anni con i progetti “ Natural-mente” (2015-2016) e “Vietato non toccare” (2016-2017), il percorso si è allargato all’autonomia nello spazio, sia all’interno che all’esterno. Il gruppo di lavoro ha iniziato a lavorare sull’organizzazione degli spazi, rendendoli leggibili e fruibili dai bambini che possono decidere di scegliere autonomamente quale spazio utilizzare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’educatore si pone come osservatore disposto a modificare l’ambiente in base alle esigenze espresse dai bambini. Il personale dopo aver seguito i corsi di formazione sull’ “outdoor education” e il “gioco libero ”inoltre ha ri -scoperto il giardino come  spazio educativo da vivere in tutte le stagioni, come estensione dello spazio interno.

Questo processo passa anche attraverso l’utilizzo di materiale naturale.

 

 

                      

nido d'infanzia CAVALLARI

Pagina aggiornata il 03-09-2020 - Visualizzata 2676 volte