Comune di Ferrara

Diritto allo studio

Bambini e ragazzi

Centri Ricreativi Estivi gestiti da privati

Linee guida per l’apertura dei Centri estivi in Emilia-Romagna - Anno 2021 - per bambini e adolescenti dai 3 ai 17 anni.

Con il Decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna n. 83 del 24 maggio 2021 «Ulteriore Ordinanza ai sensi dell'articolo 32 della Legge 23 dicembre 1978, n. 833 in tema di misure per la gestione dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione della sindrome da Covid-19. Linee guida Centri estivi» è stato recepito il protocollo regionale per la riapertura in sicurezza, già da lunedì 7 giugno, dei Centri estivi dell’Emilia-Romagna destinati ai bambini e ragazzi tra i 3 e i 17 anni. Come nel 2020, il filo conduttore comune delle regole e dei requisiti messi a punto è quello di garantire la massima tutela della sicurezza e della salute di bambini, ragazzi, educatori e familiari.

Le Linee guida regionali fanno riferimento alle Linee guida per la gestione in sicurezza di attività educative non formali e informali, e ricreative, volte al benessere dei minori durante l'emergenza Covid-19 approvate con l’Ordinanza del Ministero della Salute e Ministero per le Pari opportunità e la Famiglia del 21 maggio 2021.

 

Il corso per gli operatori dei Centri estivi

A partire da venerdì 28 maggio 2021 è previsto il corso per gli operatori dei Centri estivi.

Alla pagina informativa della Regione Emilia-Romagna https://sociale.regione.emilia-romagna.it/infanzia-adolescenza/temi/centri-estivi-anno-2021/linee-guida-per-l2019apertura-dei-centri-estivi-anno-2021  è possibile leggere e scaricare tutta la documentazione aggiornata.

Per praticità, il Protocollo e i relativi allegati sono disponibili anche in calce alla presente pagina.

 

Procedure per l’apertura dei Centri Estivi

I soggetti gestori, contestualmente all’apertura del servizio, anche qualora esso si svolga presso strutture o spazi, normalmente destinati ad altra attività, inoltrano, come nel 2020, Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (ai sensi dell’art.47 del DPR 28/12/2000, n. 445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”) e non più la Scia. Tale Dichiarazione, firmata dal soggetto gestore o dal legale rappresentante della persona giuridica, va inviata, unitamente ad una copia di un documento di identità, per e-mail con casella di Posta Certificata alla Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara istruzione@cert.comune.fe.it

La Dichiarazione deve essere redatta secondo il fac-simile, allegato 2 al Protocollo. Ai fini dei controlli di pertinenza, il Comune trasmette all’Ausl competente l’elenco dei centri estivi attivati.

Per le attività oratoriali estive delle Parrocchie,  la dichiarazione deve essere redatta secondo il fac-simile disponibile in calce (DICHIARAZIONE E PROGETTO ORGANIZZATIVO CENTRI ESTIVI PARROCCHIE 2021), secondo quanto previsto dal "Protocollo per le Attività estive delle Parrocchie nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento del contagio da Covid 19, in riferimento alla normativa nazionale e regionale vigente, siglato tra comune di Ferrara ed Arcidiocesi di Ferrara.

Per eventuali informazioni chiamare l'Ufficio Diritto allo Studio, Via G. D'Arezzo, 2 il Lunedì Mercoledì e Venerdì dalle 8.00 alle 13.00 - Martedì e Giovedì dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 14,30 alle 17.00 al n. 0532/418135 – 0532/418150 – mail: dirittoallostudio@edu.comune.fe.it

Documenti scaricabili

Ordinanza del Presidente della Regione Emilia-Romagna n. 83 del 24 maggio 2021 (849.25 KB) «Ulteriore Ordinanza ai sensi dell'articolo 32 della Legge 23 dicembre 1978, n. 833 in tema di misure per la gestione dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione della sindrome da Covid-19. Linee guida Centri estivi»

 

Pagina aggiornata il 19-07-2021 - Visualizzata 10142 volte