Comune di Ferrara

Servizi educativi infanzia

Bambini 0-6 anni

Tariffe, tabelle e fasce di costo

Le tariffe variano a seconda dell'ISEE e dei seguenti fattori:

  • Orario di uscita: è possibile richiedere una variazione all'orario di uscita una sola volta nel corso d'anno.
  • Riduzione fratelli/sorelle: del 20% della retta qualora nel loro nucleo familiare sia presente un altro minore in età da 0 fino al compimento del 14° anno di età al momento della presentazione della domanda d'iscrizione. Tale percentuale è elevata al 30% nel caso in cui gli altri minori siano 2 e al 40% nel caso in cui gli altri minori siano 3 o più.
  • Family Card: riduzione del 10% per i possessori della Family Card.
  • Sconto frequenza: Per Nidi e Scuole d’infanzia la riduzione della retta mensile nella misura del 20% è prevista nel caso in cui il bambino abbia frequentato rispettivamente da 0 a 10 giorni, anche non consecutivi, sempre nel corso dello stesso mese con uscita da scuola alle ore 17:00. Nel caso di uscita alle ore 14:00 lo sconto frequenza è del 10%. Per gli Spazi Bambino la riduzione si applica per frequenze, rispettivamente, da 0 a 9 giorni (servizio su 4 gg. Settimanali) e da 0 a 6 giorni mensili (servizio 3 gg. Settimanali).

Attestazione ISEE

Gli utenti che intendono avvalersi dell’accesso a prestazioni sociali agevolate dovranno provvedere alla formulazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) e al rilascio dell'Attestazione ISEE.
Non sarà necessario fare comunicazioni al Punto Unico perchè l'ufficio procederà autonomamente ad acquisire dalla banca dati dell’INPS l’attestazione ISEE rivolta a minorenni o a famiglie con minorenni in corso di validità e priva di omissioni/difformità.

Da regolamento, il Punto Unico effettuerà l’ultimo accesso alla banca dati dell’INPS il 31 ottobre per acquisire le attestazioni degli utenti iscritti ai servizi.
In caso di modifica delle condizioni economiche e/o del nucleo familiare (nascita di altro figlio) con conseguente elaborazione di nuova Attestazione ISEE nel corso dell’anno scolastico, o di rilascio dell’Attestazione ISEE per la prima volta a partire dall’1 Novembre, per la variazione della retta assegnata è necessaria apposita comunicazione scritta all’Ufficio Punto Unico dell’Istituzione Scolastica, che procederà all’adeguamento della retta dal mese successivo a quello della comunicazione servendosi del seguente modulo:
Richiesta modifica retta per nuovo ISEE e/o nascita di altro figlio


I servizi  ai quali è possibile accedere con tariffazione agevolata sono:

  • nido
  • scuola d'infanzia (materna)
  • refezione scolastica
  • trasporto scolastico
  • prescuola
  • Centri estivi.

Per il calcolo dell'ISEE è possibile rivolgersi ai CAF, che provvederanno a informare le famiglie sulla documentazione necessaria per la compilazione della DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica).
Secondo la nuova normativa, l'Attestazione ISEE non è più rilasciata in sede di compilazione, ma verrà resa disponibile nel giro di diversi giorni lavorativi dalla data di presentazione della DSU, in quanto il calcolo sarà effettuato direttamente dall'Inps sulla base dei dati dichiarati in DSU e di altri dati acquisiti dagli archivi dell’Agenzia delle Entrate e dell’Inps.
» Ulteriori approfondimenti sull'ISEE.

Prospetti delle rette:

 

Calcolo delle rette

E' disponibile uno strumento per il calcolo automatico delle rette.

 

N.B.: Non è più possibile chiedere il cambio del genitore pagante per gli anni scolastici terminati.

COME SI PAGANO LE RETTE

Prossimamente sarà attivata la procedura per i pagamenti on line. Appena disponibili saranno date tutte le informazioni utili. Fino a nuove disposizioni, le modalità di pagamento sono le seguenti: 

  • Con bonifico bancario o postale a favore del conto corrente postale n. 10195444 intestato a "ISTITUZIONE dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Co.Fe - rette - servizio tesoreria" IBAN IT57 V076 0113 0000 0001 0195 444 indicando nome e cognome del bambino, nome del servizio e anno scolastico. AI FINI DEL BONUS NIDO indicare anche il CODICE FISCALE del Comune di Ferrara 00297110389. Codice BIC (SWIFT) per pagamenti internazionali: BPPIITRRXXX.
  • ONLINE mediante carta di credito o PayPal con il sistema regionale PayER
  • Presso gli Uffici postali, versando l'importo da pagare sul ccp.n. 10195444 intestato a "ISTITUZIONE dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Co.Fe - rette - servizio tesoreria". Sul bollettino di c.c.p. dovrà essere riportato: nome e cognome del bambino, scuola frequentata, nome del servizio e anno scolastico. AI FINI DEL BONUS NIDO indicare anche il CODICE FISCALE del Comune di Ferrara 00297110389.

ALTRE INFORMAZIONI UTILI

  1. Gli utenti dei Servizi Educativi Comunali hanno l’obbligo di pagare la retta di frequenza, nella misura e con i tempi stabiliti dalla Istituzione Scolastica.
  2. La retta, stabilita dalla Istituzione Scolastica e preventivamente accettata dall’utenza, deve essere corrisposta:
    • per i vecchi iscritti con l’inizio dell’anno scolastico;
    • per i nuovi iscritti con la data di inserimento sottoscritta e concordata con la scuola.
  3. Il pagamento della retta può cessare solo a seguito di formale rinuncia al servizio, presentata dal genitore al Punto Unico. Se nel mese in cui viene presentata la rinuncia il bambino non ha mai frequentato, il genitore è esentato dal pagamento della retta prevista per quel mese. Qui è possibile scaricare il modulo ritiro da scuola, da trasmettere all'ufficio Punto Unico.
  4.  Il pagamento della retta deve avvenire entro il giorno 5 del mese successivo a quello di frequenza, nelle modalità riportate sotto.
  5.  Per Nidi e Scuole d’infanzia la riduzione della retta mensile nella misura del 20% è prevista nel caso in cui il bambino abbia frequentato rispettivamente da 0 a 10 giorni, anche non consecutivi, sempre nel corso dello stesso mese con uscita da scuola alle ore 17:00. Nel caso di uscita alle ore 14:00 lo sconto frequenza è del 10%. Per gli Spazi Bambino la riduzione si applica per frequenze, rispettivamente, da 0 a 9 giorni (servizio su 4 gg. Settimanali) e da 0 a 6 giorni mensili (servizio 3 gg. Settimanali).
  6.  Il conguaglio della retta versata in eccedenza per ridotta frequenza del bambino o per variazione di retta assegnata, viene effettuato dal genitore stesso nel mese successivo.
  7.  L’Amministrazione Comunale, nel caso in cui i versamenti non siano effettuati regolarmente, sollecita i genitori morosi a provvedere al pagamento delle somme dovute.

 Al termine di ogni anno scolastico l’Amministrazione Comunale procederà al recupero delle somme dovute mediante riscossione coattiva delle stesse.
 
Nulla sarà dovuto qualora l’utente risulti debitore di una somma inferiore o pari a quella prevista dal Regolamento di Contabilità dell’Istituzione.
Analogamente, nulla sarà restituito all’utente qualora risulti creditore di una somma pari o inferiore a quella di cui sopra.

Documenti scaricabili:

Modalità di determinazione e pagamento delle tariffe dei servizi per l'infanzia comunale
Deliberazione del Consiglio Comunale del 10-07-17 P.G. 70542: pagamento_tariffe_servizi_infanzia_10_07_2017.pdf
 

Pagina aggiornata il 19-04-2019 da Giorgio Maghini - Pagina visualizzata 2453 volte